progetto NEWSetTa

All’inizio del mese è stato consegnato in Regione Piemonte il Progetto “NEWSetTa  New Set from local Timber asset. Il progetto risponde al bando del PSR 2007-2013  legato alla misura 124 azione 2 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nel settore forestale.

Il progetto è promosso dalla neonata Associazione Fondiaria Cornalin, costituita lo scorso maggio e che per ora conta una dozzina di soci più i comuni di Lauriano e Tonengo ma che intende al più presto di coinvolgere il più ampio numero possibile di proprietari ed utilizzatori della zona per un progetto di recupero a scala territoriale e di comunità.

20140620_184057

legno di orniello stagionato (foto Luca Alessio)

Il suddetto progetto intende concentrarsi nello sviluppo di una linea di prodotti di design che valorizzino il legno di orniello (Fraxinus ornus L.) a partire da assortimenti legnosi standardizzati di piccole dimensioni.

L’obiettivo e quello di avviare un processo virtuoso finalizzato alla costituzione di una filiera locale di qualità per meglio valorizzare i boschi collinari, retribuire adeguatamente chi li possiede e chi vi opera, attraverso l’intermediazione dell’associ

Il nome del progetto “NewSetTa”  si ispira al nome dialettale dell’orniello “Nusëtta” una delle specie arboree più diffuse localmente appartenente al genere fraxinus (a cui apparitene anche il più noto frassino maggiore). Tale pianta è in genere ceduata e si trova quindi in diametri di ridotte dimensioni ma il suo legno presenta interessanti qualità tecnologiche ed estetiche. Come l”orniello molti altri legni nobili come quello di ciliegio o di rovere spesso finisce per essere svenduto come legna da ardere. Al contempo diversi falegnami locali desidererebbero lavorare su legno locale per produzioni in legno massello
ma hanno difficoltà a reperire gli assortimenti necessari.

20140620_184052

legno fresco di orniello tagliato nei boschi di Piazzo (foto Luca Alessio)

Qualora il progetto sia finanziato si costituirà un’associazione temporanea di scopo a cui parteciperanno l’associazione fondiaria che si pone come tavolo di concertazione tra proprietari e utilizzatori. oltre che da AsFo Cornalin, tre ditte di falegnami locali, l’associazione di designer IZMO, l’Università degli Studi e il Politecnico d Torino.

Il progetto è stato redatto con il supporto e la supervisione della SEAcoop Cooperativa di Consulenza e Progettazione in campo agro-forestale e ambientale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...